Stampa

Presentazione

Rocca Massima è un piccolo comune dei Monti Lepini ed il paese più alto della provincia di Latina (Lazio). Negli anni questa zona ha subito lo spopolamento e la scomparsa di attività agropastorali poco redditizie. Recentemente, grazie alla nascita di associazioni di volontariato, che con il loro contributo danno vita a manifestazioni culturali che alimentano il turismo collinare e montano, Rocca Massima ha iniziato a rivivere il territorio.

La produzione di prodotti tipici quali i marroni è uno dei punti di forza di una nuova economia nascente, il turismo rurale, in grado di rilanciare le attività economiche del paese.L’associazione culturale «La castagna di Rocca Massima» si propone l'obiettivo di dar vita a manifestazioni culturali e gastronomiche che alimentino il turismo rurale in questa zona del Lazio, soprattutto tramite l’organizzazione di eventi che rientrano nelle tradizioni popolari, quali le sagre.Nel territorio si producono circa 1000 quintali di castagne e la Sagra dei marroni di Rocca Massima, nata oltre quattro anni fa si è andata sempre più affermando. Questa sagra, che conclude l’estate rocchigiana, si svolge da ormai tre anni nell’arco di un mese, riscuotendo un enorme successo.L’iniziativa mira sia al mantenimento e al miglioramento della produzione dei marroni attraverso una coltura più aggiornata, che al turismo del week end metropolitano (Roma dista soltanto 50 chilometri), suscettibile di fornire un contributo sostanzioso alla vita dei paesi collinari o montani sul piano economico e sociale.